Protocollo

My Blucoral Vacanze

TOUR PUGLIA

 Alla scoperta di una regione incantevole.


Stemma della regione Puglia La Puglia, il tacco dello Stivale, è una regione incantevole, una striscia di terra che si allunga nel mare con spiagge meravigliose e per tutti i gusti. Le opzioni per chi ama il mare sono infinite, da Gallipoli la “Gemma del Salento” al Gargano lo “Sperone d’Italia”. La natura si rende protagonista con il Parco Nazionale delle Murge e quello del Gargano. Per gli amanti del mare invece è possibile visitare Torre Guaceto e le gravine di Laterza. La Puglia offre un ventaglio di luoghi che raccontano le antiche origini di questa terra. Alberobello per i suoi famosissimi Trulli, abitazioni in pietra dal tetto conico, offrono una suggestiva testimonianza del passato rurale della regione.

Torna indietro

 

 

 

Scopri la Puglia

CASTELLO ARAGONESE DI TARANTO

Foto del Castello Aragonese di Taranto

Il Castello Aragonese è conosciuto anche come Castel Sant'Angelo, si presenta con una massiccia pianta quadrangolare che occupa l'angolo estremo dell'isola del Borgo Antico. La parte più datata risale al lontano 916, con la struttura fondata dai Bizantini. Nel 1486, venne ampliato in quella che è ancora oggi la struttura attuale con, all'epoca, sette torri di cui tre allineate lungo il fossato che raggiunge il Mar Piccolo e le altre quattro disposte in quadrilatero. Verso il Mar Grande fu aggiunto un puntone triangolare eretto per rinforzare la cortina meridionale. Gli spagnoli ampliarono le piattaforme sulla sommità per facilitare il movimento e l'uso dell'artiglieria. Riempirono di terra molte delle gallerie intramurali e le casematte superiori delle torri per rinforzarle e per ottenere ulteriori postazioni per l'artiglieria sulla sommità delle torri. Nonostante ciò, rimase inalterato il valore della fortezza, che perse progressivamente validità militare.

 

PARCO NAZIONALE DEL GARGANO

Foto del Parco Nazionale del Gargano

Il Parco Nazionale del Gargano racchiude alcuni dei più caratteristici paesaggi italiani. Esso si compone di diverse isole di varia grandezza e caratterizzate da coste rocciose tra le isole più grandi ricordiamo l'isola di San Domino e l'isola di San Nicola. Su quest'ultima numerosi sono i reperti archeologici pervenuti. Tra le meraviglie da visitare vi sono: il Santuario di Santa Maria a Mare, l'isola di Pianosa, il Cretaccio e l'isola di Capraia. Tra piccole insenature e baie si trovano alcune incantevoli calette e grotte marine. ll paesaggio del Parco Nazionale del Gargano stupisce con la sua sorprendete varietà di ambienti. Durante le passeggiate nel Parco del Gargano è possibile scoprire la grande varietà di specie botaniche, ammirare gli imponenti faggi, i cerri, gli agrifogli, incontrare il daino, il tasso, la volpe o altre centinaia di specie animali e di uccelli censiti. Gli habitat più selvaggi si alternano ai campi, tra ulivi e vigneti con un percorso ricco di panorami indimenticabili.

 

GROTTE DI CASTELLANA

Foto delle Grotte di Castellana

Le Grotte di Castellana sono un complesso di cavità sotterranee di origine carsica, ubicate nel Comune di Castellana Grotte. Visitare le Grotte di Castellana significa vivere un'esperienza unica. In uno scenario stupefacente, si attraversano caverne dai nomi fantastici, canyon e profondi abissi, si scoprono fossili, stalattiti, stalagmiti, concrezioni dalle forme incredibili e dai colori inaspettati. Due sono le grotte che sorprendono di più: la Grave e la Grotta Bianca. La prima è una caverna di grandi dimensioni, che si distingue per una apertura in alto a mettere in comunicazione il mondo sotterraneo con quello esterno. La seconda si distingue per la sua eleganza e maestosità. In uno scenario stupefacente tra stalattiti e stalagmiti, fossili e caverne, il percorso turistico si sviluppa per circa 3km – 1,5 km andata ed altrettanti al ritorno. Si tratta di un percorso agevole ed accessibile a tutti, non a caso le Grotte di Castellana sono aperte anche ai visitatori con disabili.

 

OSTUNI

Foto di Ostuni

Ostuni è una deliziosa cittadina arroccata su tre colli alle pendici meridionali della Murgia, in terra salentina. è conosciuta come la Città Bianca per la tradizionale usanza di imbiancare con il latte di calce le case del centro storico. Nota è Piazza della Libertà, luogo di incontro e teatro di numerosi eventi soprattutto in estate, da cui è possibile ammirare la chiesa dello Spirito Santo. Dal punto di vista architettonico caratteristica è la Cattedrale Gotica, rinomata per la sua abside spostato leggermente a destra in segno di devozione a Gesù. Suggestivi sono i vicoletti che ci accompagnano lungo le vie della città. Il punto più panoramico è indubbiamente tra i civici 161 e 163 di corso Vittorio Emanuele dove ci si trova come affacciati ad una terrazza sulla bella Città Bianca. Ostuni consta di meravigliose spiagge sabbiose. La più nota è quella di Rosa Marina ma sono consigliate sono le atmosfere più selvagge e intime di Torre Pozzella e Santa Lucia.

 

CASTEL DEL MONTE

Foto del Castel del Monte

Castel del Monte è un geniale esempio di architettura medievale situato su una collina delle Murge. Considerato universalmente un geniale esempio di architettura medievale, il Castello unisce elementi stilistici diversi, dal taglio romanico dei leoni dell'ingresso alla cornice gotica delle torri, dall'arte classica dei fregi interni alla struttura difensiva dell'architettura fino alle delicate raffinatezze islamiche dei suoi mosaici. Il rigore matematico e astronomico della sua planimetria, basata sull'otto come numero guida e il suo posizionamento, studiato in modo da creare particolari simmetrie di luce nei giorni di solstizio ed equinozio, creano un simbolismo che appassiona da secoli gli studiosi, lasciando ai visitatori una sensazione di piacevole enigma. Otto sono i lati della pianta del Castello, otto le sale del piano terra e del primo piano a pianta trapezoidale disposte a formare un ottagono, e otto sono le imponenti torri, ovviamente a pianta ottagonale, disposte su ognuno degli otto spigoli.

 

CATTEDRALE DI TRANI

Foto della Cattedrale di Trani

La Cattedrale di Trani è uno splendido esempio di romanico pugliese e si erge vicino al mare. Si presenta unica nel suo genere per il fatto di essere una chiesa doppia. La chiesa superiore ha un impianto basilicale e tre navate, con absidi semicircolari. L'uso dell'arco a sesto acuto sotto il campanile è un'inusuale soluzione architettonica che regala ancora più leggerezza all'edificio. La facciata ricorda i tipi pisani e racchiude un rosone decorato con figure zoomorfe. Una doppia rampa di scale conduce al portale bronzeo del 1180, mentre la torre campanaria domina la costruzione. L'interno è diviso in tre navate da colonne binate. Il carattere sobrio delle decorazioni conferisce una grande spiritualità alla chiesa superiore, da cui si accede alla prima cripta, la Chiesa di Santa Maria. Una scala conduce alla seconda cripta, intitolata a San Nicola Pellegrino, dove sono conservate le spoglie del santo. Al livello inferiore si trova anche l'ipogeo di San Leucio, scavato sotto il livello del mare.

 

TRULLI DI ALBEROBELLO

Foto dei Trulli di Alberobello

Alberobello, in Puglia, con i suoi Trulli è uno dei 53 siti italiani inseriti dall'Unesco nella World Heritage List. I trulli sono famosi nel mondo per la loro caratteristica bellezza ed unicità e rappresentano uno degli esempi più straordinari di architettura popolare italiana. In un periodo storico in cui si impediva la costruzione di fisse dimore, gli abitanti “inventarono” i Trulli, case precarie costruite con la sola pietra locale. Nelle Murge sud-orientali e precisamente nella Valle d'Itria, queste costruzioni sono sparse in tutto il territorio, dal quale spiccano con le loro bianche mura e i famosi tetti a cono. Spesso sono a costruzione unica, oppure accostati in un complesso di abitazioni comunicanti. Alcuni raggiungono i due piani. La maggior parte ha il tetto grigio a forma di cono che termina con una palla o una semisfera. L'interno, a camera unica, raccoglie nicchie per il camino, il letto e i vari arredi. La struttura permette un'ottima climatizzazione interna sia in estate che in inverno.

 

LECCE

Foto di Lecce

Nota per i molteplici palazzi realizzati in candida pietra locale, Lecce è anche popolata da numerose testimonianze che risalgono ad epoche più antiche. è ricca di testimonianze e opere d'arte di epoca romana, medievale e rinascimentale. A caratterizzare la città è il barocco che esplode in una declinazione del tutto particolare, tanto specifico da meritarsi l'appellativo di barocco leccese. Questo stile architettonico si diffuse a Lecce nel Seicento, durante la dominazione spagnola, sostituendo l'arte classica e creando uno stile che lasciava spazio alla fantasia e all'immaginazione, grazie anche alla pietra locale, la pietra leccese: un calcare tenero e compatto, dai colori caldi e dorati che si presta molto bene alla lavorazione con lo scalpellino. Tra i monumenti architettonici più importanti della città vanno citate le sue chiese: Cattedrale di Maria Assunta Santissima, Basilica di Santa Croce, Chiesa di Santi Nicolò e Cataldo, Basilica di San Giovanni Battista al Rosario.

 

SALENTO

Foto del Salento

Nel Salento il sole vi bacia tutto l'anno. Il fascino dell'arte, l'ottima cucina mediterranea e l'ospitalità sincera vi accolgono in un paesaggio da sogno, dalla costa adriatica con le marine di Melendugno, Santa Cesarea Terme e Otranto, allo Ionio che bagna Porto Cesareo, Porto selvaggio e Gallipoli. Per gli amanti del trekking, suggestive sono di chiese paleocristiane, i frantoi ipogei e le grotte marine di Castro e Santa Maria di Leuca. Una passeggiata a Lecce è un viaggio nel barocco, tra chiese e palazzi ricamati nella pietra, cortili, giardini segreti e la sorpresa di un anfiteatro romano nel cuore della città. A Brindisi, invece, è possibile visitare due castelli e godere del panorama sul lungomare Regina Margherita. Nei borghi si svelano le botteghe artigiane di cartapesta e pietra leccese e sulla tavola stanno tutti i sapori del Salento, da accompagnare con ottimo vino locale: la “tria”, pasta fatta in casa preparata con i ceci, saporite verdure selvatiche e dolci prelibati.


Torna indietro